Salute e sicurezza
Salute e sicurezza

Area riservata

Username
Password

Calendario eventi

<< Settembre 2017 >>
LunMarMerGioVenSabDom
    010203
04050607080910
11121314151617
18192021222324
252627282930 

Contatta L'esperto

Iscriviti alla newsletter

  • Promozione Donna Promozione Donna
  • Promozione Uomo Promozione Uomo
  • Promozione Medicina dello Sport Promozione Medicina dello Sport
  • Salute e Sicurezza S.r.l. Salute e Sicurezza S.r.l.
  • Ambulatorio Ambulatorio
  • CORSO BLSD CORSO BLSD
    Sono aperte le iscrizioni al corso BLSD accreditato con 12.4 ECM.Iscrizioni aperte fino al 04.10.2017.
  • Sicurezza Aziendale Sicurezza Aziendale

Vuoi conoscere i servizi utili alla tua azienda?

Cerca con Salute sicurezza i servizi obbligatori. Richiedi gratuitamente un preventivo. La tua soddisfazione è il nostro lavoro.

Settore merceologico

 

Numero di dipendenti

Cerca

Poliambulatorio verona

Nutrizionistica e Test DNA


Perché di una strategia ?
Il Piano Alimentare parte dal presupposto che gli alimenti, come qualsiasi altro agente esterno, possono provocare una certa forma di stress all’organismo; se questo accade e l’individuo continua a mangiare ripetutamente tali alimenti si può venire a creare un esaurimento organico per cui il metabolismo si abbassa e non si riesce a bruciare adeguatamente ciò che si mangia.

Destinatari
Il Piano Alimentare e i test del DNA sono indirizzati a tutti coloro che desiderano un rapporto sano con il cibo .


“Non ci sono ricette, non ci sono test, non ci sono medicine che permettano di risolvere il problema del sovrappeso senza che ci sia, come primo ed ineliminabile favore, la volontà della persona di fare un lavoro (e che lavoro!) per educarsi a mangiare...”



PROGRAMMA DELLA VISITA MEDICA

Anamnesi Alimentare: e’ un momento fondamentale di tutta la visita. Consiste in una serie di domande pertinenti sui ritmi e le sue abitudini alimentari: è proprio da qui che il medico comincerà a conoscerLa meglio.

Valutazione del grado di educazione alimentare: proprio dalle domande che Le verranno fatte, scaturirà un profilo, che il medico dovrà esaminare per poterLe proporre una terapia alimentare che sia consona ai suoi ritmi e al suo livello di educazione alimentare.

Valutazione della composizione corporea: consiste in semplici misurazioni con il metro e il plicometro, attraverso le quali è possibile definire le quantità di massa grassa e massa magra presenti in un organismo e da lì definire meglio un eventuale programma alimentare, sia esso dimagrante o con altre finalità.

Terapia Alimentare: E’ una terapia in cui non dovrà pesare gli alimenti, né eliminarli, ma solo imparare a gestirli. La terapia alimentare infatti è costituita da una serie di combinazioni e rotazione degli alimenti, in cui le vengono fornite diverse possibilità di scelta.

Integrazione fitoterapica, vitaminica, minerale: Le verranno forniti consigli utili su come sfruttare al meglio l’azione di integratori alimentari fitoterapici, vitamine.

Studio del genoma con test specifici: Il test genetico non è in alcun modo diagnostico, cioè non è in grado di stabilire se una persona svilupperà con certezza una certa patologia, ma fornisce indicazioni che consentono di adottare misure preventive mirate e personalizzate in modo da aumentare la probabilità di mantenersi in buona salute. E’ intuibile quindi, come un programma dietetico possa essere personalizzato in base alla costituzione genetica dell’individuo, predicendo i fabbisogni nutrizionali e gli eventuali rischi correlati alle patologie.

-GENO CARDIO: rischio genetico di contrarre malattie cardiovascolari;
-GENO OSTEO: rischio genetico di contrarre osteoporosi;
-GENO DIAB: rischio genetico di contrarre diabete;
-GENO INF: rischio genetico di contrarre malattie infiammatorie;
-GENO LIPO: rischio genetico di contrarre ipercolesterolemia e ipertrigliceridemia;
-GENO SLIM: rischio genetico di contrarre obesità;
-GENO DETOX: valutazione genetica della capacità di eliminare tossine;
-GENO RAD: valutazione genetica di accumulare radicali liberi;
-GENO INTO: valutazione genetica di intolleranza a lattosio e caffeina;
-GENO TRICO: rischio genetico di contrarre calvizie.

È evidente che conoscendo la predisposizione genetica si può indirizzare meglio la nostra alimentazione e modificare il nostro stile di vita in modo mirato e non più generalizzato. Di seguito alcuni esempi:

-GENO CARDIO-RISCHIO INFARTO: consumare cibi ricchi di acido folico
-GENO INTO CAFFEINA-RISCHIO INFARTO: ridurre il numero di caffè
-GENO OSTEO-RISCHIO OSTEOPOROSI:ridurre cibi integrali, bere molta acqua, consumare molte verdure, fare attività fisica, assumere calcio
-GENO DIAB-RISCHIO DIABETE: utilizzare cibi a basso indice glicemico
-GENO DETOX-LENTA DETOSSIFICAZIONE: usare cibi che aiutano il fegato, favorire il drenaggio renale e intestinale

Il prelievo del DNA è brevissimo e assolutamente indolore.

Dr Torrisi Roberto